fbpx

I DUE SEGRETI PER RAGGIUNGERE GLI OBIETTIVI DI INIZIO ANNO

Due cose da sapere per raggiungere i nostri obiettivi!


Alzi la mano chi ha fatto nella sua vita una lista di buoni propositi per il nuovo anno.

E quanti di voi hanno raggiunto  i risultati che si erano immaginati?

Quanti invece hanno semplicemente fatto la fortuna di palestre (che aumentano il loro fatturato a dismisura dopo le ferie) o di dietologi?

E, peggio, quanti hanno già fatto cadere i buoni propositi del 2018 e sono rientrati mestamente nella routine quotidiana?

Se siete tra questi, non disperate poiché forse abbiamo la soluzione.

Ci sono solo DUE cose che dovete sapere per avere più possibilità di raggiungere quello che vi siete prefissi.

DUE piccoli dettagli per cui non siete riusciti a fare quello che avete pensato di fare e che potete cambiare in poco tempo senza dover arrivare alla definizione dell’obiettivo perfetto di cui avevo parlato in un altro articolo.

Pronti a vederli? Eccoli qua.
1) SCEGLIETE POCHI OBIETTIVI E RAGGIUNGIBILI

Normalmente creiamo liste con troppe cose da fare, ci poniamo obiettivi di cambiamenti estremi sia personali che professionali dandoci pochissimo tempo per raggiungerli.

Puntiamo altissimi cercando di fare in poco tempo quello che non si è riuscito a fare in mesi o addirittura anni. Intendiamoci, avere dei sogni aiuta, ma solo se poi si gestiscono con un po’ di raziocinio altrimenti facciamo solo dei voli pindarici che rischiano di demotivarci.

Ci scoraggiamo e abbandoniamo tutto molto presto perché troppo distanti e distratti da altre cose rispetto al punto in cui partiamo.

E così sai cosa succede?

Spostiamo la nostra attenzione sui problemi di ogni giorno perché quelli sono di più semplice soluzione. E la soluzione ci porta un senso di soddisfazione per aver concluso qualcosa che è una delle sensazioni motivanti più potenti e che è uno dei fattori che influenzano il rilascio della dopamina.

Quindi cosa fare?

Seguite il consiglio di Warren Buffet. Scrivete tutti i vostri obiettivi e poi sceglietene al massimo 2 (Il buon Warren dice 5, ma lui è un superuomo).

E che faccio degli altri ??? Dimenticali !! Almeno finchè non hai raggiunto i due che hai identificato.

 

2) TRASFORMATE GLI OBIETTIVI IN UN PIANO E SEGUITELO

Avere delle grandi ambizioni può essere molto stimolante, ma l’euforia iniziale può spesso lasciare posto ad una grande frustrazione.

Quindi, come gestire e raggiungere i tuoi grandi obiettivi?

DEFINENDOLI BENE

Un conto è dire “voglio dimagrire”, un’altra cosa è dire “voglio perdere 10 kg entro il 30 Giugno” (ogni riferimento a fatti realmente accaduti è puramente casuale). Altra cosa (meglio ancora) è dire “voglio arrivare a questo determinato peso entro il 30 Giugno”.

In questo caso la comunicazione è molto più specifica e dettagliata.

Ponete il vostro obiettivo in positivo e legatelo ad una sensazione reale come quella di vedere un numero sulla bilancia. Per questo è meglio dare un “obiettivo di peso” piuttosto che di “perdita di peso” poiché la perdita di peso non si può vedere scritta. Ho parlato di peso ma ovviamente è generalizzabile anche ad altri ambiti.

Stabilisci dei piani settimanali di miglioramento con dei piccoli obiettivi da raggiungere a breve termine, come ad esempio cosa mangiare e cosa non mangiare.
In questo modo sarai in grado non solo di vedere se ti stai realmente avvicinando al traguardo ma anche potrai prendere delle contromisure nel caso tu non stia avanzando come ti aspettavi.
Per questo motivo, fai in modo che ogni tuo progresso sia misurabile.

Ho imparato questo a mie spese. Ho infatti visto negli ultimi 10 anni di lavoro che questo è stato uno degli ostacoli principali al raggiungimento degli obiettivi del mio team.

Non tenere traccia dei progressi ti può portare a perderti per strada.

Non avere la consapevolezza di essere avanzato verso il tuo obiettivo ti può portare a perdere l’entusiasmo e la motivazione.
Ma ricorda. Ogni cambiamento ed ogni piano per raggiungere un obiettivo ha bisogno di:

  • Preparazione
  • Motivazione (sapere i motivi reali per cui ho deciso di iniziare a cambiare)
  • Costanza

Se manca uno di questi ingredienti non si arriverà al traguardo.

Vogliamo provare?

Scrivetemi ad info@alessandropolce.it per dirmi quali sono i vostri obiettivi dell’anno e, se vi farà piacere, proveremo a modularli assieme.

(Libro consigliato: Barking Up the Wrong Tree. Eric Barker )

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *