Single Blog

4 ASPETTI FONDAMENTALI PER CREARE FIDUCIA IN UN TEAM. LE BASI DELLA LEADERSHIP

La vera leadership parte dalla fiducia per dare potere ad altre persone come risultato della sua presenza e permette che il suo impatto continui in futuro.


Quanto è difficile ispirare e motivare una squadra e che influenza ha la fiducia?

Quanta fatica facciamo a condividere una visione che sia realmente efficace e riesca ad indirizzare tutti gli sforzi nella stessa direzione?

E’ chiaro che SAPERE COME RACCONTARE il nostro “perché” in una maniera chiara e convincente è una delle competenze necessarie (ne ho parlato nell’articolo: Pillole di storytelling) ma non basta.

C’è infatti un pilastro imprescindibile per riuscire ad influenzare chi, per scelta o per obbligo, ti segue. Perché ricordiamo, leadership non è altro che influenzare qualcuno a seguirti.

Qual è questo pilastro? La fiducia.

Con la fiducia, un leader può allineare un team e renderlo in grado di raggiungere la visione dell’organizzazione nel modo più veloce ed efficace. Ne avevo già parlato in passato (La fiducia è la nuova moneta), ma la lettura di un articolo di FORBES che diceva “La capacità di un leader di ispirare fiducia negli altri – cioè di essere affidabile – è essenziale per motivare e ispirare i membri del suo team” mi ha spinto a cercare di mettere in ordine qualche idea.

Vi sembrano banalità? Non direi. In effetti ragionandoci bene e guardandomi attorno non sembra che sia così banale. Ci sono piccoli o grandi segnali che vi danno un’indicazione di come questa situazione non sia sempre ovvia.

Pensate ai manager che si rivolgono al proprio gruppo dicendo “L’azienda ha deciso che…”.

Qual è il messaggio che stanno passando? Di allineamento e condivisione delle decisioni?

O pensate a chi delega un compito ad un suo collaboratore, ma poi continua a correggerlo durante lo svolgimento. Che tipo di motivazione darà e che spinta all’intraprendenza creerà all’interno del gruppo?

Questi sono solo due esempi che credo che tutti voi abbiate visto (o, peggio, subito) e che hanno come base comune la mancanza di fiducia.

La tradizionale narrazione del Leader è tutta incentrata sulla sua visione e la sua strategia, la sua capacità di fare le chiamate difficili e di radunare le truppe, il suo talento, il suo carisma, i suoi momenti eroici di coraggio e di istinto. In pratica, la leadership è spesso vista come un dono dato al “Natural Born Leader” che con il suo decisionismo toglie dagli impacci la squadra.

Ma la VERA leadership in realtà dà potere ad altre persone come risultato della sua presenza e permette che il suo impatto continui in futuro. E’ la capacità di evitare che il team vada negli impacci ed, eventualmente, che sia in grado di uscirne da solo.

Quindi, come fanno i migliori leader a guadagnare la fiducia delle loro persone in modo da poterle mettere in grado di raggiungere nuove vette?

La risposta parte da queste 4 caratteristiche fondamentali.

 

1. AUTENTICITA’: Praticano ciò che predicano.

L’autentica leadership si rivela nell’allineamento di ciò che pensi, di ciò che dici e di ciò che fai.  (Michael Holland)

Essere un leader affidabile significa innanzitutto presentarsi come il proprio autentico sé. Soprattutto, i leader affidabili mostrano le loro qualità uniche e ispirano gli altri a fare lo stesso. Creano un ambiente di lavoro sicuro dove tutti gli individui non solo sono apprezzati per essere il loro vero sé, ma sono anche la più grande risorsa dell’azienda.

2. ALLINEAMENTO: Dichiarano chiaramente ciò che ci si aspetta dalle persone

Meglio un cattivo accordo che una causa vittoriosa.

Solo definendo le aspettative da subito si riuscirà a mantenere la fiducia nel tempo, specialmente se non si riuscirà a raggiungerle. Nulla è peggio del “Ma io pensavo” o del “Ma non avevo capito” per andare ad intaccare o rovinare definitivamente un rapporto di fiducia.

3. CURA: Hanno un profondo interesse per la loro gente.

La fiducia è il collante della vita. È l’ingrediente più essenziale per una comunicazione efficace. È il principio fondamentale che tiene assieme tutte le relazioni. (Stephen Covey)

I migliori leader costruiscono attivamente relazioni con la loro gente ogni giorno. Infatti, mettono questa attività prima del business, perché sanno che l’azienda non può fare profitti senza le persone, sanno che le persone vengono prima di tutto.

4. ABILITA’: Non solo gradiscono il feedback, ma agiscono di conseguenza.

Abbiamo tutti bisogno di persone che ci diano un feedback. È così che miglioriamo. (Bill Gates)

Una volta che un leader ha costruito la fiducia con la sua squadra, arriva una nuova responsabilità: mantenere quel livello di relazione. Come tutti, anche i leader commettono errori. Pertanto, sono soggetti alle stesse aspettative delle loro persone – ammettere ed accettare gli errori, crescere e svilupparsi nei loro ruoli all’interno dell’organizzazione.

Questo significa non solo essere aperti ma anche incoraggiare un feedback costruttivo dimostrando la propria volontà di migliorare e comportandosi di conseguenza.

 

Dite che sia difficile? Certo. Perché la fiducia deve essere guadagnata. Deriva dal buon esempio, dallo sforzo consapevole di mantenere le tue promesse e allineare il tuo comportamento con i tuoi valori. Costruire la fiducia e mantenerla vale lo sforzo perché una volta che la fiducia è persa, può essere molto difficile da recuperare.

 

Comments (0)

Post a Comment